La competenza dei nostri Funzionari, il rapporto diretto con l'inadempiente, la possibilità di valutare soluzioni adeguate alle peculiarità del debito, producono nella maggior parte dei casi un esito positivo, anche a monte delle frequenti contestazioni su moratorie e spese di gestione; ove si riscontra nell'ostilità dell'Inadempiente la mancata informazione sul Decreto Legislativo 231/2002, che consente all’Azienda di affidare il recupero dei crediti a Società esterne autorizzate, con addebito di spese, ed interessi legali nella misura di 7 punti percentuali, oltre il tasso della BCE.
Qualora l'esortazione e le adeguate informazioni non producano conclusioni, si rende necessaria un’azione più incisiva:

• Analisi del Debito
• Visure protesti
• Lettera legale
• pignoramento, sequestro dei beni…..

   (con delibera della Società Committente)